La tela, di grandi dimensioni, è uno dei dipinti più importanti del pittore lombardo e fa parte di un ciclo conservato a Roma nella chiesa di San Luigi dei Francesi.La scena raffigura l’episodio evangelico di Cristo che chiama San Matteo a seguirlo. Vocazione di san Matteo è un dipinto realizzato tra il 1599 ed il 1600 dal pittore italiano Michelangelo Merisi detto Caravaggio, ispirato all'episodio raccontato in Matteo 9, 9-13. Il quadro inoltre fa parte di una serie di dipinti realizzati a Roma dall’artista tra il 1597 e il 1603 che raccontano la vita di San Matteo sono la Vocazione di San Matteo e il San Matteo e l’angelo. Tali fattori sono: - la resa immediata garantita dall'alta risoluzione di stampa Di Laura Corchia. Si trova nella Cappella Contarelli nella chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma. Il quadro venne commissionato nel 1565 dal cardinale francese Mathieu Cointrel. Sicuramente il quadro con la «vocazione» di san Matteo risulta più efficace e compiuto. La vocazione di San Matteo “Con questa opera voglio condividere un momento speciale, un incontro che arricchisce e riempi di significato la vita.Il Santo Padre Papa Francesco, nell’anno 2018, ha voluto per la Sua dimora, la riproduzione di un dipinto da lui tanto amato, realizzata da un Genio assoluto dell’arte: Michelangelo Merisi da Caravaggio. La Vocazione di San Matteo è un dipinto ad olio su tela di 3 metri e 22 cm x 3 metri e 40, realizzato da Caravaggio intorno 1599. La vocazione di San Matteo è un dipinto ad olio su tela di grandi dimensioni (322 cm x 340 cm) che il Caravaggio (Milano, 29 settembre 1571 – Porto Ercole, 18 luglio 1610) realizzò durante il suo soggiorno romano, intorno al 1599. L’opera fa parte di un gruppo di tre quadri destinati alla cappella del cardinale Matteo Contarelli. Caravaggio vocazione di san Matteo quadro stampa tela dipinto telaio arredo casa ... La qualità di stampa è la somma di due principali fattori che garantiscono un alto valore del quadro sia moderno che classico. L’opera si trova a Roma presso la Chiesa di San Luigi dei Francesi esposta all’interno della Cappella Contarelli. CARAVAGGIO - Vocazione di San Matteo (1599-1600) Il quadro narra il momento in cui Cristo chiama Matteo, seduto al suo banco di esattore delle imposte: "Seguimi", gli disse Gesù, "e quello, alzatosi, lo seguì". Caravaggio realizza una prima versione, ma gli eredi la rifiutarono. La Vocazione di San Matteo fu realizzata tra il 1599 e il 1600, dietro commissione della famiglia Contarelli; attualmente il dipinto, un olio su tela, è esposto a Roma all’interno della Cappella Contarelli nella Chiesa di San Luigi dei francesi.. L’opera è ispirata all’episodio raccontato in Matteo 9-9-13, in cui Cristo sceglie il gabelliere Matteo come suo apostolo. Il dipinto è la prima commissione pubblica ottenuta a Roma da Caravaggio per la chiesa di San Luigi dei Francesi. Questo è lo spirito di questo articolo sulla celebre opera di Caravaggio La Vocazione di San Matteo. La ‘Vocazione di San Matteo’ fa parte della decorazione della cappella Contarelli, nella chiesa di San Luigi dei Francesi. La scena si svolge in un interno buio e vuoto.A destra vi è Cristo che con un braccio teso indica Matteo, e San Pietro di scorcio che ripete più sommessamente il gesto. Il terzo quadro con san Matteo e l’angelo fu realizzato da Caravaggio in un secondo momento, dopo che gli eredi del Contarelli decisero di rimuovere la statua eseguita da Cobaert.